5 cibi che sono VIETATI in tutto il mondo

landscape-1508510750-cupcakes

Ecco a voi l’elenco, siete curiosi?

  1. carragenina
    è fatta di alghe rosse, è ciò che rende il gelato, yogurt e condimenti da insalata gusti e cremosi. E’ stata accusata di causare potenzialmente problemi digestivi e l’UE ha limitato la formula per i neonati, ma è ancora presente altrove nel mondo. Questo perchè la prova è stata trovata solo nei ratti d laboratorio, non negli esseri umanigallery-1506630913-gettyimages-155393089
  2. Azodicarbonamide (ADA)
    I panettieri possono usare l’azodicarbonamide per ottenere il pane con la struttura giusta, ma la vera polemica deriva da ciò che accade quando si rompe in un altro prodotto chimico legato al semicarbazide. L’UE non consente ADA come additivo nel pane, ma i limiti imposti dalla FDA sono abbastanza piccoli per proteggere tutti. Ha un effetto cancerogeno. gallery-1501607580-white-bread
  3. Olio vegetale brominato (BVO)
    Il BVO si presenta in alcune bevande, succhi e bevande sportive, anche se è associato ad elevati livelli di colesterolo e ad altri problemi di salute. Sia l’Europa che il Giappone l’hanno vietata, ma fin da ora la FDA elenca la BVO come sicuro “in attesa di ulteriori studi”. Questo perché gli scienziati non hanno ancora fatto molta ricerca sull’uomo. Coca-Cola e PepsiCo lo hanno già eliminato!gallery-1493753467-soda
  4. Phos
    Oli parzialmente idrogenati (PHOs) fanno parte degli alimenti come la glassa, la caramella e la pizza congelata per lungo tempo, ma aggiungono anche cattivi grassi trans-colesterolo. La Danimarca li ha tagliati nel 2004, e gli Stati Uniti lo faranno dal  2018, ma dovresti iniziare controllare. Controllare le etichette PHO finché il divieto non entra in vigore. Tagliandoli dalla vostra dieta potenzialmente potresti abbassare il rischio di malattie cardiache.gallery-1501017773-cupcakes
  5. Cloro
    La maggior parte dei polli anche quelli organici lo contengono – negli Stati Uniti vengono lavati nel cloro per ridurre il rischio di malattie alimentari. Il Regno Unito vieta tuttavia la pratica per promuovere pratiche più igieniche durante l’agricoltura, ma l’USDA e l’Autorità europea per la sicurezza alimentare ritengono che la clorazione sia sicura. L’indagine dell’OMS ha anche confermato l’efficacia nella riduzione della salmonella. gallery-1508422947-chicken-skewers.jpg