Quanto pagare il parrucchiere e come sceglierlo: la tua guida definitiva

Quanto pagare il parrucchiere e come sceglierlo: la tua guida definitiva

Quello che nessuno ti dice di lasciare al parrucchiere

Ovviamente sai come dare una mancia, ma quanto dare, a chi dare e, cosa più importante, dove stanno andando i soldi, è ancora in gran parte un mistero. Qui, abbattiamo la confusione.

C’era una volta in cui dovevamo dedicare moltissimi sforzi per scoprire la verità sulle nostre routine di bellezza. Ora siamo in un’età d’oro della trasparenza. Su google in praticamente qualsiasi momento puoi trovare informazioni su qualunque servizio e una vasta gamma di recensioni sono disponibili al momento. E con i social media che ritengono responsabili i marchi, ascoltano le nostre richieste e hanno iniziato a fornire le informazioni necessarie per prendere decisioni informate sui prodotti che acquistiamo. Ma c’è ancora un posto in cui quella facilità di conoscenza non è estesa: il salone.

Anche per quelli di noi che sono stati tagliati e colorati i capelli per decenni, c’è ancora tanta confusione. A differenza di alcuni ristoranti, dove la ricevuta ti dà una leggera spinta verso la gratuità elencando gli importi esatti in dollari per un suggerimento del 15, 20 o 25 percento, il salone è molto più complicato, senza indicazione di chi (se qualcuno) riceve denaro extra e quanto dare. Dovresti dare la mancia al proprietario? E se assistenti multipli aiutassero con il tuo blowout o shampoo? C’è anche il problema di sapere dove stanno andando i tuoi soldi: c’è molta più discussione sugli stipendi

Come lo spendono

Quindi cosa succede agli ipotetici  100 euro? La maggior parte di essa, dice, va verso licenze, forniture personali e strumenti (phon, flatirons, arricciacapelli) e corsi di formazione continua. Ciò significa che anche in un giorno pieno di intrattenimenti, uno stilista può fare abbastanza soldi da portare a casa per coprire l’essenziale di cibo, alloggio e vestiti.

I consigli, d’altra parte, aiutano a pagare per i benefici supplementari che quelli non nel settore dei servizi danno per scontati.

Freelance non è gratuito

Molti stilisti scelgono di rinunciare alla vita basata su commissioni e invece si danno da fare da soli noleggiando cabine nei saloni. Questo significa fondamentalmente pagare una tariffa settimanale o mensile – ln genere pagano circa  120 euro a settimana o  880 euro al mese, a seconda di dove si trovano, per riservare un posto semipermanente per vedere i clienti. In questi casi, gli stilisti mantengono il 100% del costo del servizio e i loro suggerimenti.

Quindi quanto dovrei pagare?

Ovviamente quando si paga un parrucchiere si paga l’esperienza, le ore di lavoro ma soprattutto i prodotti! Come abbiamo capito un parrucchiere ha davvero molte spese (anche l’affitto, la luce ecc). Un parrucchiere che chiede solo 10 euro di certo non è affidabile o usa prodotti scarsi. Meglio pagare dai 35/50 euro in su ed essere sicuri di essere in mano a professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto