Questa routine mattutina in 7 fasi mi ha aiutato a costruire un’attività soddisfacente in Italia

Questa routine mattutina in 7 fasi mi ha aiutato a costruire un’attività soddisfacente in Italia

 

Durante un periodo della mia vita, sarei stata a letto per ore al mattino perché era troppo freddo ed ero pigra per alzarmi e mettermi una felpa addosso.


Quindi, come ha fatto una bambina pigra che non ha mostrato una promessa iniziale a sfidare le probabilità e andare ad avere successo?

Il primo passo è stato ricostruire la mia identità passando da una mentalità fissa a una crescita. Una volta smesso di preoccuparmi di avere ragione e iniziato a preoccuparmi solo di trovare la risposta corretta più velocemente di chiunque altro, sono stata in grado di costruire una base per una crescita illimitata.

Ecco le abitudini che ho praticato allora – e ancora pratico oggi – per avere la mente giusta ogni giorno per lo sport dell’imprenditorialità a pieno contatto:

1. Dormire.
La mia routine mattutina inizia in realtà la sera prima.

Non ho usato un allarme per svegliarmi (con l’eccezione occasionale) in più di un decennio. Hai bisogno di una certa quantità di sonno, e se non la ottieni, la tua prestazione inizia a diminuire, tanto che puoi effettivamente misurare il declino di un test di abilità cognitive.

Quindi, il punto 1 è quello di trattare il sonno come una delle cose più importanti che farai tutto il giorno. Se hai bisogno di andare a letto alle 8 di sera. per ottenere tutto il sonno necessario, quindi andare a letto alle 8 di sera. Mi alzo naturalmente ovunque dalle 3 alle 4 del mattino, quindi andare a letto presto è assolutamente necessario.

2. Allena il corpo.
Una volta che mi sveglio, uso l’atto stesso di svegliarmi come il grilletto che mi ricorda di allenarmi. Lavoro cinque giorni su sette, ma non sono una di quelle ragazze che adora andare in palestra.

Ma mi alzo, rotolavo dal letto e andavo comunque in palestra. Sono fortunata ad avere una palestra a casa mia, quindi il tempo trascorso dal risveglio all’allenamento è di circa 10 minuti.

Lo sviluppo della disciplina è una delle cose più importanti per avere successo. Il successo ha una litania di cose che non vorrete fare, ma dovrete comunque farlo.

Dovrai spingere te stesso, anche quando ogni fibra del tuo essere ti sta dicendo di smettere. Dovrai alzarti dal letto quando preferiresti stenderti lì. Dovrai lavorare  quel sabato quando i tuoi amici sono fuori a festeggiare. Dovrai macinare quando preferisci giocare ai videogiochi o guardare Netflix.

La disciplina sarà la cosa che ti permette di farlo, ma hai bisogno di un’area che ti permetta di allenare quella disciplina. Per me, questa è la palestra, e questa è una parte importante del motivo per cui lavoro, per rafforzare la mia disciplina e acquisire credibilità con me stesso mostrando e mettendo in opera qualcosa che non mi offre alcun piacere intrinseco.

3. Esercitare la mente.
Non è abbastanza per esercitare il corpo, devi anche esercitare la mente.

In effetti, per me, il corpo è solo un riflesso della mente. Subito dopo aver finito di allenarmi, medito. La ragione per cui medito è di rafforzare la mia capacità di concentrazione e di imparare a calmare rapidamente la mia mente.

Viviamo in un mondo frenetico con tonnellate di ansia e distrazioni. Celebriamo la capacità di accelerare le nostre menti e le nostre vite, ma è assolutamente essenziale imparare a rallentarle consapevolmente. È altrettanto importante imparare a calmare te stesso. E hai bisogno di coltivare questa abilità.

Quanto a lungo medito dipende da quanto sono stressato o ansioso, ma di solito è di circa 20 o 30 minuti. Uso una tecnica di “respiro giusto”, dove cerco di calmare la mente e semplicemente di respirare.

Quando ho iniziato a meditare, ho dovuto convincermi a fare cinque o dieci minuti. Ora adoro la sensazione così tanto che di solito vado fino a quando le mie gambe cominciano ad addormentarsi da seduto a gambe incrociate.

4. Thinkitate.
Una delle cose più belle della meditazione è che mette il cervello in uno stato di onda alfa. Questo è considerato il più creativo degli stati del cervello, ed è certamente ciò che prova per me.

Quindi, una volta che ho finito di meditare, prima che lo stato delle onde alfa si esaurisca e io torni alla vita normale, smetto di cercare di calmare la mente e invece lo metto per affrontare uno dei miei problemi più difficili.

Chiamo questo processo “Pensare”. Trovo che questa sia una strategia potente perché quando sono in questo stato mentale, noto che creo connessioni più uniche e nuove, permettendomi di identificare alcune soluzioni piuttosto creative a problemi che altrimenti sembravano intrattabile.

5. Leggi.
Provo a leggere tutti i giorni. Credo che l’equazione matematica più importante sia II = IO (Ideas In = Ideas Out). Praticamente tutto il mio tempo è rappresentato per ogni giorno. Quindi ho dovuto trovare dei modi per assicurarmi di avere il tempo di leggere.

Uno di questi modi è leggere in ciò che chiamo i “momenti di transizione”, lavarmi i denti, vestirmi, cucinare cibo, ecc. Uno dei momenti più opportuni per me è quando cammino con i miei cani. È un solido 30 minuti di tempo che di solito seguo il mio primo pasto della giornata. Questo mi dà un buon 45-60 minuti di tempo di lettura giornaliero ininterrotto.

Questo è in aggiunta a tutti i piccoli momenti subdoli che catturo ogni volta che è possibile. Perché mi piace mettere da parte il tempo per affondare e leggere davvero.

6. Creare una lista di “cose ​​più importanti”.
Tengo un elenco delle cose più importanti che la mia azienda ha bisogno di prosperare. Una volta che mi siedo al lavoro, la prima cosa che faccio è passare attraverso quella lista. Prendo immediatamente azione su qualsiasi cosa e su quella lista che posso, e se salto qualcosa per tre giorni di seguito, la cancello dall’elenco, poiché le mie azioni indicano che non è veramente importante.

Di regola, tengo il materiale di maggior impatto nella parte superiore della pagina per garantire che non cada nella trappola di indirizzare qualcosa di più basso nell’elenco delle priorità solo perché è elencato per primo.

7. Ignora la posta elettronica.
Controllare l’e-mail è una cattiva gestione del tempo. È, a mio parere, un abbandono dei tuoi doveri di imprenditore.

Se controlli l’e-mail prima di affrontare le esigenze più pressanti della tua azienda, ammetterai che altre persone sanno meglio di te cosa farti fare e magari alcune proposte non sono nemmeno un vantaggio per te ma solo una perdita di tempo.

Mi sono allenato a ignorare la posta elettronica fino a quando non è stato fatto tutto il resto. Di solito ho impiegato tra le 5 e le 7 ore di lavoro prima di controllare la posta elettronica per la prima volta. E provo a spendere meno di un’ora in email al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto