La nostra guida ai film horror più spaventosi di cui hai bisogno per guardare questo mese

La nostra guida ai film horror più spaventosi di cui hai bisogno per guardare questo mese

Halloween non è solo una vacanza, è tutto il nostro umore di ottobre. Quindi festeggia il periodo migliore dell’anno con un mese di storie che ti terranno sveglio tutta la notte. (Binge-watching e mangiare caramelle, probabilmente.) Stessa cosa, tbh.) Cheers, streghe!

C’è molto di più nei film horror di buona qualità – il tipo che ti tormenta così tanto che stai dormendo perfettamente con ogni singola luce per il resto della tua vita – di semplici scariche da salto economiche. Mi piacciono i bambini raccapriccianti. Fantasmi. Fantasmi di bambini raccapriccianti. Il vestito da ballo occasionale coperto di sangue di maiale, case stregate, serial killer. Oh, e le urla. Così. Tanto. Urlando. Divertimento, no? Ecco la nostra guida votata, elencata in ordine sparso, ai film più belli e spaventosi di tutti i tempi per la tua prossima notte. Cerca di non versare il tuo popcorn.

1. Hereditary

Ereditario è il raro film horror che ti fa indovinare o, più precisamente, urlando internamente “WTF?!” – per tutto il film. Protagonista di un cast stellare diretto da Toni Collette, il cuore critico ruota attorno ad Annie, la madre di due adolescenti, mentre cerca di affrontare la morte della madre. Oh, e il risentimento e le ripercussioni di un trauma psicologico di decenni che riemerge come conseguenza della morte di sua madre. Divertimento! E poi circa, diciamo, a metà strada, il film diventa qualcos’altro interamente.

L’esordio alla regia di Ari Aster si fonde con gli orrori della vita reale (come la perdita di un figlio, le relazioni familiari tese, sentendosi disconnessi dalle persone più vicine a te), con i motivi più ostinati del genere (vedi: fantasmi, adorazione del diavolo, bambini inquietanti e anche le madri più inquietanti) in qualcosa di veramente originale e del tutto sconvolgente. Spettrale, anche.

2. The Exorcist

Questo classico del 1973, tratto dal libro omonimo del 1971, racconta la storia di una ragazza di 12 anni di nome Regan MacNeil (Linda Blair) che viene posseduta dal diavolo dopo aver usato una tavola Ouija per comunicare con il suo amico immaginario Capitano Salve.

Oltre ad essere terrificante perché è un film su un preadolescente posseduto che vomita melma verde, dice le cose più cattive che possa pensare, e fa pipì sui pavimenti, questo ha un ulteriore spavento perché è stato ispirato da una storia vera. Il romanziere William Peter Blatty ha adattato il suo libro dal racconto di Roland Doe, un ragazzo di Cottage City, nel Maryland, che ha subito un esorcismo nel 1949.

3. The Witch

Il lungometraggio d’esordio di Robert Eggers si sviluppa a un ritmo lento che amerai o odierai totalmente con passione. La storia ruota attorno a una famiglia puritana che, più o meno, viene espulsa dalla città a causa dell’orgoglio del padre, quindi installa una casa in una zona remota del bosco da sola. Ambientato nella New England del XVII secolo, il dialogo è spesso difficile da capire, quindi se ti ritrovi a voler attivare i sottotitoli mentre le cose iniziano a muoversi, sentiti libero – ci sono un sacco di citazioni pazze del cazzo in questo che tu davvero non dovrebbe rischiare la mancanza.

Mentre l’atmosfera cresce e la famiglia inizia a cadere a pezzi (leggi: accusati a vicenda di essere streghe), un paziente spettatore verrà spazzato via in uno dei più soddisfacenti, oscuri e onesti tipi di terminazioni metalliche di sempre. È così triste che ha ricevuto l’approvazione dall’attuale Tempio Satanico. Quando si tratta di film paurosi, non è possibile ottenere una recensione migliore di “approvata dagli amici di Satana”.

4. The Babadook

Hai notato come i bambini siano automaticamente spaventosi, indipendentemente da quello che stanno facendo o dicendo? Potrebbero semplicemente guardarti e sussurrare: “Vorrei avere una pizza” e tu saresti tipo “AHHH! STOP!”

Il Babadook fa molto affidamento su questo fatto e si concentra su una mamma recentemente vedova di un bambino di 6 anni di nome Samuel che, dopo aver letto un libro a comparsa su un ghoul che indossa un cappello a cilindro chiamato Mister Babadook, trascorre il resto del film urlando un sanguinoso omicidio e tentando di convincere sua madre che il Babadook è reale. Questo ti metterà di cattivo umore se sei sensibile ai bambini che urlano, quindi forse non guardarlo prima di dover fare qualcosa che richiede di essere civile con altri umani.

5. Paranormal Activity

Da allora questi film sono diventati un franchise, ma quando il primo uscì nel 2007 fu un punto di svolta.

Ogni momento di questo film gioca sulle paure più estreme dello spettatore: (1) la gente ti fissa mentre dormi, (2) la persona che sei romanticamente legata all’essere segretamente malvagia e (3) i veri fantasmi nella tua casa reale. Girato in modo tale da far sembrare la vita reale, o per lo meno la vita reale presentata attraverso un film, ha un ritmo esperto e ti lascia a temere le scene notturne, per ovvi motivi. Personalmente non ho mai guardato gli ultimi minuti perché continuo a sentire che ti rovineranno la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto