La curcuma in gravidanza

La curcuma in gravidanza


La curcuma è una spezia gustosa dotata di tantissime proprietà benefiche: è depurativa, antinfiammatoria, digestiva, aiuta a controllare la pressione e a mantenersi giovani e sani. Ma è consigliabile assumere curcuma in gravidanza?

Curcuma controindicazioni in gravidanza

Le future mamme devono stare molto attente a ciò che introducono nell’organismo, non solo per la salute del bambino che portano in grembo, ma anche per la loro. I cambiamenti ormonali, infatti, incidono sul sistema immunitario e rendono la donna incinta più esposta alle infezioni. In questo periodo della vita si consiglia di seguire una dieta quanto più variegata possibile, eliminando o riducendo il consumo di alcuni alimenti. Tra gli ingredienti da assumere con cautela ci sono le spezie, in particolare la curcuma.



Sulla curcuma in gravidanza ci sono molti dubbi. Può essere assunta? E come? Diciamo subito che uno studio del 2007 ha dimostrato che la curcuma non ha effetti tossici sul feto. Gli esperimenti, eseguiti su dei topi, hanno evidenziato soltanto una lievissima perdita di peso nei neonati, ritenuta non rilevante dagli studiosi (Food Chem Toxicol. 45, 2007, 64-9 “A two generation reproductive toxicity study with curcumin, turmeric yellow, in Wistar rats”).

I risultati di questi studi, però, vanno presi con le pinze, dato che sono stati effettuati su roditori e non su esseri umani. C’è da dire che il genoma dei topi è largamente sovrapponibile a quello dell’uomo e che in molti casi i dati ottenuti da questi esperimenti si possono trasferire all’essere umano. La gravidanza però è un periodo delicato ed è meglio non rischiare senza prima consultare il medico.

La curcuma in gravidanza va assunta con molta cautela: dosi eccessive potrebbero causare disordini gastrici e bruciori di stomaco. Uno studio nel 2007 ha dimostrato che non ha effetti tossici sul feto. La ricerca, però, è stata fatta su dei topi e non su esseri umani, quindi bisogna andarci piano e non assumersi rischi inutili…

E’ sempre meglio chiedere consiglio al proprio ginecologo. Dopo l’ok ricevuto, allora si sta più serene. In gravidanza la curcuma può essere usata come un ottimo digestivo. Per combattere la nausea durante la gestazione è formidabile la tisana digestiva curcuma e miele. Basterà acqua bollente, 1 cucchiaino di miele, 1 puntina di cucchiaino di curcuma.



La curcuma in gravidanza può anche aiutare a combattere, dolori e infiammazioni, in questo caso associata con lo zenzero. E anche così è un meraviglioso anti-nausea. Basta mettere in una tazza piena di acqua calda una puntina di curcuma e un po’ di zenzero grattugiato. Se la si vuole rendere ancora più efficace, allora si potrà aggiungere limone e miele.

Per eliminare le macchie cutanee, invece, una bella maschera schiarente. Prendete 2 cucchiai di farina di riso, 1 cucchiaino di curcuma, 3 cucchiai di panna e 1 cucchiaio di olio di mandorle: mischiate il tutto e stendete sul viso, stando attente a non mettere la maschera sulle sopracciglia e sull’attaccatura dei capelli (è anche un rimedio contro la peluria…). Tenetela per 20 minuti circa e poi risciacquate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto