Borse O bag: come pulirle in tutta tranquillità

Borse O bag: come pulirle in tutta tranquillità



Se hai già acquistato una borsa O Bag,  l’avrai usata più volte. Con il tempo le borse possono sporcarsi, ecco quindi un pratico tutorial su come pulire la borsa O Bag.



L’azienda O bag ha pensato veramente a tutto, non solo agli accessori come tracolle, bordi e scocche.

Ha infatti anche realizzato un kit per la pulizia delle borse, il famoso O Clean.

Borse O bag: come si puliscono

Ci ha pensato O bag. Nell’universo “O. “, fatto di bag, bracelet, pocket, folder e watch non poteva mancare l’O clean,  il prodotto che O bag ha realizzato per pulire in tutta tranquillità la tua O bag! O Clean è una spugnetta realizzata per pulire le scocche delle borse O bag. Con O clean è possibile togliere con estrema facilità ogni macchia di sporco. Anche quelle più difficili. Come le macchie di inchiostro, ad esempio! Basterà inumidire la spugna semplicemente con dell’acqua, senza bisogno di utilizzare sapone o altri prodotti. Semplicemente strofinando la scocca, magari insistendo un po’ sulle macchie più ostinate, in breve potrete rimuovere perfettamente polvere, macchie e ogni altra traccia di sporco. Il prezzo? Appena 5 euro!

E se non ho la O clean?



Le scocche delle borse O bag sono impermeabili. Possono quindi essere pulite tranquillamente con acqua tiepida e sapone. Una raccomandazione però! Utilizzate un panno non abrasivo ed evitate assolutamente di lavarle in lavatrice. Da evitare anche le asciugatrici. Le maniglie dovranno essere trattate invece secondo il materiale con cui sono realizzate. Se sono realizzate in pelle Faux potrete tranquillamente utilizzare acqua e sapone come per la scocca. Se i manici sono in pelle invece dovrete utilizzare un detergente specifico per le pelli. Non utilizzate mai detergenti abrasivi e usate sempre dei panni morbidi. Per quanto riguardo invece le sacche interne e i rivestimenti è consigliabile non immergerle completamente in acqua o in altro liquido. Si potrebbe correre il rischio di ritrovarseli ristretti, deformati o scoloriti. Meglio una spugnetta ben strizzata. Soprattutto perché i danni provocati da una manutenzione scorretta, come la pulizia con metodi o prodotti inadeguati, non sono coperti dalla garanzia della casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto