Spider-Man rimarrà nell’universo cinematografico Marvel

Dopo una breve rottura, Sony Pictures e Marvel hanno trovato un modo per tornare insieme nel business di Spider-Man.

Venerdì, le due società hanno annunciato congiuntamente che i Marvel Studios e il suo presidente, Kevin Feige, produrranno il terzo film della serie “Spider-Man: Homecoming”. Anche in questo caso Tom Holland riprenderà il suo ruolo di eroe titolare. Questa settimana il rumor mulino è tornato in vita con accenni che le due compagnie erano vicine a mediare un nuovo accordo.



Durante l’estate, è arrivata la notizia che la Disney, la casa madre della Marvel e la Sony avevano raggiunto un punto morto per un nuovo accordo di finanziamento. Disney voleva che il film fosse finanziato su una base 50/50, con Feige che rimaneva in veste di produttore consulente. Si ritiene che Sony abbia proposto di mantenere l’accordo alle condizioni attuali, che prevedono che la Marvel riceva circa il 5% delle entrate lorde del primo dollaro e tutti i ricavi del merchandising.

Il nuovo accordo è stato firmato in ritardo giovedì sera. I negoziati hanno coinvolto i migliori giocatori di entrambi gli studi, tra cui Tom Rothman, capo della Sony Pictures, Fean e Walt Disney Studios, co-presidenti Alan Horn e Alan Bergman. In cambio del prestito della prodezza di Feige, Marvel e Disney riceveranno circa il 25% dei profitti, secondo gli addetti ai lavori. Disney manterrà i suoi diritti di merchandising e verserà circa un quarto del finanziamento. Come parte dell’accordo, Spider-Man apparirà anche in un futuro film dei Marvel Studios.

L’uscita del film è prevista per il 16 luglio 2021. Amy Pascal produrrà anche attraverso Pascal Pictures, come ha fatto nei primi due film olandesi.

“Sono entusiasta del fatto che il viaggio di Spidey nell’MCU continuerà, e io e tutti noi dei Marvel Studios siamo molto entusiasti di poter continuare a lavorarci”, ha dichiarato Feige in una nota. “Spider-Man è un’icona e un eroe potenti la cui storia attraversa tutte le età e il pubblico di tutto il mondo. Capita anche di essere l’unico eroe con la superpotenza ad attraversare universi cinematografici, così mentre la Sony continua a sviluppare il proprio verso di Spidey non si sa mai quali sorprese potrebbe riservare il futuro. ”

Pascal era ugualmente euforico nella sua affermazione. “Questo è fantastico”, ha detto. “La storia di Peter Parker ha preso una svolta drammatica in” Lontano da casa “e non potrei essere più felice che lavoreremo tutti insieme mentre vediamo dove va il suo viaggio”.



La Marvel ha concesso in licenza i diritti di Spider-Man a Sony per quasi due decenni, un accordo che hanno stipulato prima dell’acquisizione da parte della Disney di 4 miliardi di dollari della compagnia di fumetti nel 2009. Sony ha raggiunto il plauso della critica e della finanza con il suo primo giro di film di Spider-Man, che sono stati diretti da Sam Raimi e interpretato da Tobey Maguire. Il suo secondo tentativo, interpretato da Andrew Garfield e diretto da Marc Webb, ebbe molto meno successo, rimandando lo studio al tavolo da disegno.

Riportando Marvel e Feige all’ovile con “Spider-Man: Homecoming” del 2017, lo studio è stato in grado di riconquistare il mojo creativo della prima serie. Ha anche ricevuto un impulso dall’apparizione del web-spinner olandese nei film dei Vendicatori, con Spidey che diventa un membro chiave del super-team. Sony ha dichiarato di essere lieto che sia stato raggiunto un accordo

 



“Abbiamo avuto una grande collaborazione negli ultimi quattro anni e il nostro reciproco desiderio di continuare era uguale a quello di molti fan”, ha dichiarato Robert Lawson, direttore delle comunicazioni di Sony Pictures Entertainment. “Siamo lieti di andare avanti insieme”.