ROUTINE PER LA CURA DELLA SKIN CARE COREANA IN 10 FASI

ROUTINE PER LA CURA DELLA SKIN CARE COREANA IN 10 FASI

Il 10-Step è più che una routine: è uno stile di vita che è diventato un fenomeno globale, radicato nell’ossessione culturale della Corea per una pelle sana e sostenuta da decenni di progresso scientifico. Non si tratta di avere più prodotti di quanti tu possa contare, ma piuttosto di avere i prodotti giusti che fanno le cose giuste e di usarli nell’ordine giusto.

Qual è la routine di cura della pelle coreana?
Questi sono i 10 passaggi comunemente raccomandati dai rivenditori e dagli influenzatori di bellezza coreani.

Detergente per olio
Detergente schiuma / crema
tonico
Essenza
Emulsione
Fiala / Siero
Maschera da foglio
Crema per gli occhi
Idratante
Protezione solare
Cura della pelle coreana passaggio 1: doppia pulizia



Il primo passo della routine di cura della pelle coreana è lavarti il viso due volte: una volta con olio, una volta con un detergente schiumogeno. Perché? Perché ogni tipo di detergente ottiene un diverso tipo di greggio dal tuo viso. Mentre i tipi di pelle grassa possono essere deboli all’idea di lavare con olio, in realtà è estremamente efficace contro le impurità a base di olio come SPF, sebo e sostanze inquinanti. Non è altrettanto efficace contro il sudore e lo sporco, ma è qui che entra in gioco la seconda pulizia.

Un’altra cosa che la bellezza coreana giura è il massaggio facciale (in effetti, è popolare in molti paesi asiatici). Impiegare qualche minuto per massaggiare il viso stimolerà la superficie della pelle, preparandola per i prodotti che stai per applicare. Drena anche le ghiandole linfatiche in faccia e collo che possono causare gonfiore. È meglio spruzzare i detergenti con acqua tiepida piuttosto che asciugarli con un asciugamano, poiché la superficie della pelle è sensibile. Trattalo con la massima cura e noterai che fa la differenza.

Quando arrivi al tuo secondo detergente, si applica un’altra regola di cui potresti non aver sentito parlare prima: controlla i prodotti a basso pH. Come si può sapere se un detergente ha un pH basso? Bene, se è super schiumoso, probabilmente non lo è. Quando aziende come il buon vecchio Clearasil menzionano il “bilancio del pH”, parla di quel punto debole della scala del pH in cui la nostra pelle cade naturalmente tra 4.2 e 5.6. Dirigiti a nord e la pelle diventa più alcalina o a sud e diventa troppo acida. I risultati includono irritazione cutanea, acne, macchie e altro. Se il tuo viso si sente troppo stretto dopo averlo lavato, non è una sensazione pulita, significa che il pH del tuo detergente è troppo alto.

Per i nostri consigli sui migliori detergenti per il lavoro, vai qui.

Cura della pelle coreana passaggio 2: toner
Toner di bellezza coreani

In America, associamo la parola toner a un astringente che vuole spazzare via ancora di più la nostra faccia, spogliandoci la pelle. Nella routine di cura della pelle coreana, i toner sono l’opposto di quello. Sono in genere un sottile strato di umidità pensato per regolare il pH e ammorbidire la pelle, preparandola per i passaggi che seguiranno.

I toner coreani sono disponibili in molte varietà, da sottili a viscose. Puoi anche includere ingredienti attivi come AHA e BHA nei toner se desideri risultati più intensi contro l’invecchiamento, i danni da acne e le rughe sottili. In genere, i toner coreani sono pieni di ingredienti botanici che affrontano problemi simili. Puoi applicarli con le mani e tamponarli sulla pelle, oppure applicare con un batuffolo di cotone o un dischetto. Ma poiché la tua pelle reagisce felicemente al tocco di mani calde, ci piace optare per la prima ogni volta che possiamo.

Skincare coreano step 3: Essence

Korean beauty

Una delle chiavi dei brillanti risultati di una normale routine di cura della pelle coreana è la stratificazione dei prodotti. Invece di fare affidamento su una crema densa per fare tutto il lavoro, i coreani credono che i prodotti a strati consentano alla pelle di respirare ed evita l’intasamento dei pori. Quindi, se pensi al tuo toner come al primo strato di umidità, pensa a un’essenza come al secondo. Questi prodotti sono in genere anche più sottili nella consistenza e alcuni addirittura si sentono acquosi. Penetrano nella pelle a un livello più profondo e aiutano l’assorbimento dei prodotti a venire.

Skincare coreano step 4: Emulsion



Un altro strato di umidità, dici? Sì. Se vuoi “pelle di vetro”, devi lavorare per questo. Ciò significa bere tonnellate di H2O, allenarsi e mangiare bene e passare più di 30 secondi nella routine di cura della pelle. Se pensi che sia troppo lungo, non lamentarti con noi quando hai un altro terribile breakout!

Lo strato di emulsione è spesso solo un po ‘più viscoso degli strati precedenti, iniziando a costruire la ricchezza e la lucentezza che stiamo cercando nel risultato finale. Proprio come gli strati precedenti, questi prodotti sono spesso confezionati con estratti botanici e altri ingredienti ricchi di energia. Tuttavia, alcuni tipi di pelle potrebbero aver bisogno di più idratazione di altri. Se sei un tipo di pelle grassa, ad esempio, fare uno strato di emulsione potrebbe farti sentire grasso. Per i tipi super asciutti, non possiamo mai ottenere abbastanza strati! Il modo migliore per decidere se questo passaggio funzionerà per te è conoscere la tua pelle. Fortunatamente, più tempo pratico hai a disposizione durante la tua routine, più diventa facile.

Korean skincare step 5: Serum/ampoule

Korean beauty

Eccoci al passaggio cinque (o sei, se conti la doppia pulizia come due). Ti senti ancora sopraffatto? Se è così, questo è un momento perfetto per sottolineare che, anche se la routine di bellezza coreana è famosa per avere 10 passaggi, non c’è niente di sbagliato nel fare di meno. Tipicamente sieri e fiale vengono dopo nell’allineamento, ma se ritieni che la tua pelle ne abbia avuto abbastanza? Sentiti libero di saltarli. Quello che ti sto dicendo può essere blasfemo per alcuni convertiti di bellezza coreana, ma come ho detto prima, solo tu sai cosa funziona meglio per il tuo viso.

Detto questo, sia i sieri che le fiale sono prodotti altamente concentrati. Le fiale sono presentate come una versione truccata di un siero da alcune aziende. Ma come dice la vlogger The Beauty Breakdown nel suo video qui sotto, questi prodotti sono un po ‘… uguali. Una grande esplosione di idratazione intensa, una consistenza più spessa e un’opportunità per aggiungere più bontà succosa alla tua pelle. Usalo se scavi gli effetti. Se stai cercando l’aspetto brillante che i coreani chiamano “chok chok”, non saltare questo passaggio.

Korean skincare step 6: Sheet mask

korean sheet masks



Facilmente il prodotto più noto di questa gamma, le maschere in foglio sono diventate così onnipresenti che sono facili da trovare praticamente ovunque. Li ho persino visti al negozio di dollari. Se te lo puoi permettere, vorrai spendere più di un dollaro in una maschera. Questi di solito richiedono 15-20 minuti e possono essere eseguiti con la frequenza o la frequenza che preferisci. I miei momenti preferiti per usarli sono prima e dopo le corse in aereo (poiché l’aria pressurizzata nella cabina asciuga il diavolo dalla pelle), dopo una lunga giornata al sole o prima di un evento speciale.

Le maschere per fogli sono in genere imbevute di siero, quindi sì … un altro strato. Gli spremiagrumi hanno così tanto che saranno tutti raggruppati in fondo al pacchetto. Mi piace usarlo sul mio decollete e sulle mie braccia. È ricco di buoni ingredienti, quindi non ha senso sprecarlo. Una parola per il saggio: tutte le maschere di foglio non sono fatte uguali! I migliori rimangono umidi per tutto il tempo di usura o più (maggiori dettagli su questo sotto nella nostra guida alle maschere in fogli).

 

Cura della pelle coreana passaggio 7: Crema per gli occhi

La crema per gli occhi non è unica per la routine di cura della pelle coreana, ma è uno dei prodotti più difficili da utilizzare costantemente perché è più un prodotto preventivo se hai meno di 40 anni. La crema per gli occhi è progettata per idratare la pelle ultra-sottile intorno i tuoi occhi dove le zampe di gallina e le linee sottili sono destinate ad apparire. Tuttavia, se usi regolarmente la crema per gli occhi prima che appaiano, vedrai una marcata differenza in quanti anni hai (o in questo caso, quanto giovane!).

Può essere difficile da ascoltare, ma la maggior parte delle persone che applicano la crema per gli occhi lo fanno male. L’utilizzo dell’anulare è il modo migliore in quanto utilizza la quantità corretta di pressione anziché l’indice, che è destinato a spingere più forte poiché viene utilizzato più spesso. La pelle intorno agli occhi è davvero così sensibile! Inoltre si asciuga facilmente, quindi stratificare la crema per gli occhi nei mesi freddi non è neanche una cattiva idea. Una tendenza tra le celebrità in Corea del Sud è quella di indossare la crema per gli occhi come crema idratante notturna su tutto il viso. Ma dal momento che probabilmente hanno bankroll più grandi di noi, potremmo lasciarlo per occasioni speciali.

Il nostro primer per crema per gli occhi è ancora in lavorazione, ma per ora, dai un’occhiata a una delle nostre creme per gli occhi coreane preferite: la linea Blossom Jeju, che offre due diversi tipi di creme per gli occhi ricche di ingredienti nutrienti come olio di camelia, olio di cocco e fiore di camelia Estratto.

Korean skincare step 8: Moisturizer

best anti-aging creams

Dopo tutti questi strati, uno spesso strato di crema deve sembrare un po ‘pazzo. Più umidità, ancora? Forse non per tutti (conosco alcuni amici che mascherano il loro ultimo passo). Ma nella tradizionale routine in 10 passaggi della bellezza coreana, usi una crema – nota anche come strato occlusivo – per sigillare tutti gli strati precedenti. Pensalo come fare uno stufato profumato e mettere il coperchio sulla pentola. Permette alle fragranze e ai sapori all’interno di mescolarsi e assorbire, il che è molto simile a quello che fanno tutti gli ingredienti succulenti che hai fatto a strati nell’epidermide quando aggiungi una crema idratante.

Korean skincare step 9: sunscreen (AM step)

 

Molti di noi hanno imparato da bambini che dovevamo indossare la crema solare quando andavamo in spiaggia. Sfortunatamente, non ci è stato insegnato che dovremmo anche indossare la protezione solare praticamente ogni giorno (sì, anche i raggi UV possono raggiungerti all’interno). I filtri solari asiatici hanno anche un grande vantaggio rispetto alla maggior parte di quelli prodotti negli Stati Uniti: il sistema PA. Originariamente sviluppato in Giappone, è un sistema di classificazione molto simile a SPF. La differenza è che i prodotti contrassegnati con esso ti proteggono dai raggi UVA e UVB, cosa che molti prodotti negli Stati Uniti non offrono. E fidati di noi, la crema solare nel tuo trucco non è abbastanza. Devi riapplicare anche ogni due o tre ore. Spiacente, non faccio le regole.

Korean skincare 10: sleeping masks (PM step)

Korean skincare routine

Quindi hai spalmato il viso con tutti questi strati e inizi a sentirti come una torta. Capisco. Ma dal momento che il tuo corpo entra in mega modalità di riparazione durante la notte, è un buon momento per aiutare con il processo utilizzando una maschera per dormire. Pensalo come una crema da notte o un trattamento speciale. È semplicemente un ulteriore strato di umidità, ma spesso le maschere per dormire sono progettate per funzionare mentre il corpo è a riposo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto