Secondo la nasa i segni zodiacali sono 13!

Secondo la nasa i segni zodiacali sono 13!

Ci affidiamo all’oroscopo per sapere come andrà la giornata e cerchiamo di capire il comportamento degli altri chiedendo il segno zodiacale.

Da oggi però la Nasa cambia tutto.



Come si legge su Space Planet, la pagine della Nasa dedicata ai più piccoli, l’ente nazionale per le attività spaziali e aeronautiche ha mappato nuovamente il cielo, per la prima volta dopo duemila anni. Il cielo ha mostrato dei cambiamenti ed ecco che le costellazioni da 12 sono diventate 13. Il nuovo segno zodiacale si chiama Ofiuco e riguarda i nati dal 29 novembre al 17 dicembre.

Questa nuova costellazione, rinominata dai ricercatori “Il portatore di serpenti”, passa dietro il Sole nel periodo che va dal 30 novembre al 18 dicembre. Ciò significa che, se qualcuno scoprirà di appartenere ad un segno zodiacale diverso da quello che credeva, qualcun altro scoprirà di essere nato sotto un segno del tutto nuovo di cui ancora nessun astrologo si è mai occupato. Di seguito i nuovi segni zodiacali indicati dalla Nasa da poter consultare: Ariete dal 19 aprile al 14 maggio; Toro dal 15 maggio al 21 giugno; Gemelli dal 22 giugno al 20 luglio; Cancro dal 21 luglio al 10 agosto; Leone dall’11 agosto al 16 settembre; Vergine dal 17 settembre al 31 ottobre; Bilancia dal 1 novembre al 13 novembre; Scorpione dal 14 novembre al 29 novembre; Ofiuco dal 30 novembre al 18 dicembre; Sagittario dal 19 dicembre al 20 gennaio; Capricorno dal 21 gennaio al 16 febbraio; Acquario dal 17 febbraio al 12 marzo; Pesci dal 13 marzo al 18 aprile.

Ophiuchus, ovvero l’Ofiuco, significa “colui che domina il serpente”. Quella dell’Ofiuco è una delle 88 costellazioni moderne, sebbene fosse stata menzionata da Tolomeo tra le 48 costellazioni originarie, ed era l’unica a non avere un segno zodiacale corrispondente. Fino ad ora.

La scoperta deriverebbe dal fatto che le costellazioni negli anni hanno subito degli spostamenti e quindi i segni sarebbero slittati di un mese. Il responsabile è il pianeta Terra che con la sua oscillazione dovuta all’attrazione gravitazionale di Sole e Luna, ha fatto in modo che le stelle slittassero e di conseguenza le costellazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto